Ludus e nudità

Avrei potuto fare una ricerca migliore e più approfondita per le armature delle ragazze. Oppure avrei potuto aggiungere stracci o bikini di pelliccia per coprire le nudità. Avrei potuto farlo.

Lo spirito della campagna di Gurps a cui sto giocando prevede scene di nudo gratuito modello commedie erotiche all’italiana degli anni ’80, goliardia, voglia di divertirsi e rilassarsi condito con gli elementi classici dello sword&sorcery degli inizi, quello di Howard per intenderci, insieme a tanta birra, patatine e schifezze varie. Coprirle significherebbe tradire questo spirito. E’ una responsabilità troppo grossa, non ce la faccio.

Che le ragazze girino pure nude per i boschi di Argos e Messantia.

Annunci

Complicarsi la vita

Quando, per imparare la colorazione, tutti ti dicono di cominciare con un soggetto semplice, ma tu non capisci niente e ti fai prendere la mano dagli elementi classici dello Sword&Sorcery….

L’intenzione iniziale era di raffigurare solamente la guerriera e la maga, ma poi mi sono fatto prendere dalle classiche domande: cosa ci fà la guerriera in un bosco? La maga è un pericolo o un’alleata? Perchè il bosco potrebbe rivelarsi pericoloso? Le classiche domande che ci si pone quando si concepisce un’illustrazione, per dare una storia e un contenuto alle immagini.

Forse avrei dovuto frequentare una scuola e non andare avanti a spizzichi e bocconi da autodidatta, ma tant’è…..

Elementi classici dello Sword&Sorcery presenti: damigella in difficoltà, spade, magia, incantesimi e belle donne poco vestite! Gli stereotipi mi fanno un baffo!

 

Hyboria, guerriere e Tombow dual brush

Tavola a metà tra il divertimento personale e la sperimentazione. Prendere un soggetto che piace, fiere donne guerriere poppute e poco vestite (Badass!!!), aggiungere un’ambientazione che diverte, Conan il Barbaro e Hyboria in generale, aprire una scatola di Tombow brush in scala di grigio e divertirsi a sperimentare in quantità! Questo è il risultato, dove ho provato a fare le prime sperimentazioni con il colore, le ombre e i piani, il tutto in vista di un mio cimento nell’apprendimento della colorazione delle mie tavole.

Come referenze ho usato un concept art sulla scenografia di Conan il Barbaro più modelle varie ed eventuali. Una è una Wrestler, vediamo chi la indovina…..